Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Italia: Mediaset; al via in Cassazione udienza Berlusconi

Ha preso l'avvio, innanzi alla sezione Feriale della Suprema Corte, l'udienza del processo Mediaset, nel quale verrà discusso il ricorso presentato dai legali dell'ex premier Silvio Berlusconi, condannato per frode fiscale dalla Corte d'Appello di Milano lo scorso 8 maggio. Il dibattimento dovrebbe concludersi intorno alle 19.00 e riprenderà domani.

Gli scenari che si aprono per Berlusconi con il processo per le presunte irregolarità nella compravendita dei diritti tv sono tre: conferma della sentenza della Corte d'Appello di Milano; annullamento secco e quindi assoluzione; e, infine, annullamento con rinvio ai giudici di secondo grado. Scenari che non riguardano solo l'imputato ma anche la politica italiana perché, a seconda della decisione, potrebbe avere ripercussioni sulla tenuta del governo guidato da Enrico Letta.

Nel primo caso se la Suprema Corte dovesse convalidare la sentenza di secondo grado, il Cavaliere, accusato di frode fiscale, verrebbe condannato in via definitiva a quattro anni di carcere, tre dei quali coperti da indulto, e a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. Interdizione che però, per diventare effettiva, dovrà passare il vaglio del Parlamento: spetterà infatti alla Giunta per le immunità votare la decadenza di Berlusconi da senatore e quindi la sua incandidabilità per il prossimo quinquennio.

Se gli ermellini dovessero accogliere uno dei molti motivi di ricorso contro la condanna di secondo grado elaborati dalla difesa, il professor Franco Coppi e l'avvocato Niccolò Ghedini, la sentenza dello scorso 8 maggio verrebbe annullata: o senza rinvio e, quindi, l'ex premier sarebbe assolto definitivamente; o con un rinvio del procedimento ad altri giudici della corte d'appello di Milano.

In quest'ultimo caso toccherà a loro affrontare gli specifici punti indicati nelle loro motivazioni dai colleghi del terzo grado e pronunciare una nuova sentenza di secondo grado, contro la quale è comunque ammesso un nuovo ricorso in Cassazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.