Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'inquinamento prende a schiaffi la domenica a piedi di Milano: malgrado dieci ore di stop al traffico, le polveri sottili hanno raggiunto valori pari a tre volte il limite consentito di 50 microgrammi per metrocubo.

Nella stazione Arpa di via Senato, quella che l'amministrazione ha preso come riferimento, la concentrazione di Pm10 è stata infatti ieri di 150. Dall'inizio del 2011 Milano ha già collezionato 34 giornate fuori legge e oggi, se come è probabile lo smog continuerà a restare oltre le soglie, per il capoluogo lombardo suonerà l'ora dell'infrazione comunitaria. L'Ue concede infatti un bonus di 35 giorni all'anno con l'inquinamento oltre i limiti di tolleranza. Milano rischia di bruciare questo bonus quando ancora non sono trascorsi nemmeno 40 giorni dall'inizio del 2011.

Le giornate consecutive di inquinamento fuori controllo nella metropoli lombarda sono arrivate a quota 26 durante le quali l'amministrazione ha per due domeniche consecutive fermato il traffico: alla luce dei risultati le giornate ecologiche si sono dunque rivelate inefficaci ad alleviare l'assedio delle polveri nell'aria di Milano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS