Navigation

Italia: Moggi condannato a 5 anni e 4 mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2011 - 20:51
(Keystone-ATS)

Luciano Moggi è stato condannato a 5 anni e 4 mesi dal Tribunale di Napoli nell'ambito del processo penale di primo grado nella vicenda Calciopoli. L'ex direttore generale della Juventus è stato riconosciuto colpevole di associazione a delinquere e vari episodi di frode sportiva. Il pubblico ministero aveva chiesto 5 anni e 8 mesi.

Moggi ha lasciato scuro in volto e scortato l'aula del Tribunale dicendo soltando "non ho voglia di fare battute". Ha parlato uno dei suoi legali, il quale ha dichiarato che "non ci aspettavamo una sentenza così, ora aspettiamo le motivazioni (arriveranno tra 90 giorni, ndr), sicuramente faremo ricorso".

Ecco le altre condanne: Paolo Bergamo, ex designatore arbitrale, 3 anni e otto mesi; Innocenzo Mazzini, ex vicepresidente della FICG 2 anni e 2 mesi; Massimo De Santis, ex arbitro, 1 anno e 11 mesi; Pierluigi Pairetto, ex designatore arbitrale, un anno e undici mesi; Salvatore Racalbuto, ex arbitro, 1 anno e 8 mesi; Pasquale Foti, attuale presidente della Reggina Calcio, 1 anno e 6 mesi e 30'000 euro di multa; Paolo Bertini, ex arbitro, 1 anno e 5 mesi; Antonio Dattilo, arbitro, 1 anno e 5 mesi; Andrea Della Valle, presidente onorario della Fiorentina, 1 anno e 3 mesi e 25'000 euro di multa; Diego Della Valle, patron della Fiornetina, 1 anno e 3 mesi e 25'000 euro di multa; Claudio Lotito, presidente della Lazio, 1 anno e 3 mesi e 25'000 euro di multa; Leonardo Meani, ex dirigente del settore arbitri del Milan, 1 anno e 20'000 euro di multa; Claudio Puglisi, ex assistente arbitrale, 1 anno e 20'000 euro di multa; Stefano Titomanlio, ex assistente arbitrale, 1 anno e 20'000 euro di multa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?