Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morto nella notte di venerdì il tenore Carlo Bergonzi, 90 anni compiuti il 13 luglio, uno dei più grandi interpreti della musica lirica italiana. L'artista si è spento all'istituto Auxologico di Milano. Originario di Vidalenzo di Polesine Parmense, Bergonzi è stato eletto come il "tenore verdiano del secolo" anche perché resta l'unico interprete ad avere all'attivo nella propria discografia tutte e 31 le aree verdiane per tenore.

Carlo Bergonzi era sposato dal 1950 con Adele Aimi. Lascia due figli, Maurizio, nato nello stesso giorno del suo debutto come tenore, e Marco.

L'artista si è esibito nei principali teatri internazionali, dalla Scala di Milano al Metropolitan di New York, dal Covent Garden di Londra all'Opera di Vienna, dall'Arena di Verona alla Fenice di Venezia, al Regio di Parma.

Ha cantato con i più celebri soprano e mezzosoprano della sua epoca, da Maria Callas a Renata Tebaldi, da Montserrat Caballè a Raina Kabaivanska. Ed è stato un grande amico di Luciano Pavarotti, dal quale veniva affettuosamente chiamato "il campione". Tre anni fa il consiglio comunale di Milano lo aveva insignito dell'Ambrogino d'oro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS