Navigation

Italia: Napolitano dà incarico a Monti

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2011 - 20:46
(Keystone-ATS)

Il presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, ha conferito l'incarico a Mario Monti di formare il nuovo governo. L'annuncio è stato dato dal segretario generale del Quirinale, Donato Marra. Monti ha accettato con riserva.

"Il Paese deve vincere la sfida del riscatto, deve tornare ad essere sempre di più elemento di forza e non di debolezza di una Ue di cui siamo stati fondatori e di cui dobbiamo essere protagonisti", ha affermato nel suo primo discorso Mario Monti.

"Le consultazioni che svolgerò saranno condotte con senso dell'urgenza ma con scrupolo. Tornerò dal presidente della Repubblica quando sarò in grado di sciogliere la riserva", ha aggiunto Monti.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha da parte sua affermato: "non si tratta di operare nessun ribaltamento né di venire meno all'impegno di rinnovare la democrazia dell'alternanza attraverso le elezioni. Si tratta solo di dar vita a un governo che unisca forze politiche diverse in uno sforzo straordinaria che l'attuale emergenza esige".

In precedenza il presidente del Consiglio dimissionario, Silvio Berlusconi, in un videomessaggio, aveva spiegato: "siamo pronti a favorire gli sforzi del presidente della Repubblica per dare subito al Paese un governo di profilo tecnico. Faremo il nostro dovere. Ma bisogna mettere da parte ogni faziosità".

Lo stesso Berlusconi ha poi aggiunto di essere "triste" nel vedere che "un gesto responsabile e generoso" come le dimissioni "è stato accolto con fischi e insulti". "Da domani, ha promesso, raddoppierò il mio impegno in Parlamento e nelle istituzioni per rinnovare l'Italia e non mi arrenderò finche non avrò rinnovato l'architettura dello Stato".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?