Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Conduceva una vita border-line, tra le luci dei palcoscenici e atteggiamenti spregiudicati, che l'avevano portata, in passato, a finire sulle pagine dei giornali ma anche ad avere guai con la giustizia. Ma questa volte per Silvy Lubamba, showgirl televisiva nota anche per aver partecipato ad un programma di Piero Chiambretti, le cose sono andate davvero male, e sono scattati gli arresti.

La maggiorata di colore è stata bloccata a Roma, a seguito di un'ordinanza dell'autorità giudiziaria per l'esecuzione di un cumulo di pene. Il reato, ripetuto, è quello di uso indebito di carte di credito, e riguarderebbe episodi avvenuti nel 2004, 2005, 2008 e 2009. Secondo quanto spiegato dalla polizia, la donna approfittava delle sue relazioni di amicizia con uomini facoltosi per procurarsi in modo fraudolento bancomat e carte di credito dei malcapitati per poi fare cospicui prelevamenti dai loro conti.

La showgirl fiorentina, di origine congolese, che risiede a Milano in zona San Siro si trova spesso in giro per l'Italia. Non era reperibile e allora gli agenti del commissariato milanese di Bonola, approfittando di una denuncia per furto di bagagli che aveva appena fatto, l'hanno contattata e con uno stratagemma - il riconoscimento su un album fotografico del presunto ladro - l'hanno convinta a recarsi in un commissariato della Capitale dove è stata bloccata.

Così, ieri pomeriggio, quando la showgirl si è recata a Castro Pretorio, le è stato notificato il provvedimento ed ora si trova in cella a Rebibbia. Deve scontare una pena di tre anni e nove mesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS