Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il maltempo era stato ampiamente annunciato, ma è arrivato con una violenza imprevista colpendo varie regioni d'Italia e disseminando danni e morte in provincia di Taranto, dove una donna è stata travolta e uccisa da un fiume di fango e tre persone risultano fino ad ora disperse. L'area più colpita è stata quella di Ginosa e della sua marina dove già due anni fa un nubifragio provocò devastazioni e allagamenti.

Ingenti i danni alle infrastrutture. Nella zona di Ginosa sono state interrotte le principali arterie viarie e vengono segnalati danni ad abitazioni e a strutture pubbliche. Diversi animali sono morti, compresi i cani ospitati nel canile municipale.

Danni e disagi anche in Basilicata, dove per l'allagamento dei binari è stata interrotta la linea ferroviaria tra Potenza e Metaponto. Il sindaco di Matera ha disposto la chiusura delle scuole domani e giovedì.

Il maltempo, spostandosi da Nord a Sud, non ha risparmiato altre regioni d'Italia. A Roma un nubifragio ha mandato il traffico in tilt mentre una tromba d'aria si è abbattuta sul litorale laziale ed un bracciante agricolo indiano è morto folgorato da un fulmine mentre lavorava nelle serre di un'azienda agricola di Borgo Santa Maria (Latina).

Infine nel Grossetano, in Toscana, è stato ritrovato il corpo del turista svizzero 45enne che nella notte tra sabato e domenica scorso è stato trascinato via insieme al figlio di 6 anni dal torrente Satello in piena vicino all'agriturismo dove era in vacanza a Massa Marittima. Il corpo del bimbo era stato ritrovato ieri, quello del padre oggi nel fango a 15 metri di distanza dal letto del torrente, le cui acque nel frattempo si sono ritirate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS