Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nonostante gli accordi appena siglati dal governo italiano con la Tunisia per frenare le partenze dei barconi, a Lampedusa proseguono senza sosta gli arrivi di migranti. L'isola è sempre più in emergenza: oggi sono giunte circa mille persone, a fronte di 400 trasferimenti a Bari, Foggia e Crotone. Tra partenze e nuovi arrivi, a Lampedusa in questo momento ci sono oltre 4 mila migranti.

La situazione rischia di esplodere, come ha potuto constatare anche il vicepresidente del Parlamento Ue, Roberta Angelilli, che ha assistito a uno sbarco in diretta. La Regione Sicilia ha quindi chiesto di trasferire altrove i profughi che vengono salvati e ha messo a disposizione un traghetto per i trasferimenti.

Così, dopo una serie di contatti l'unità di crisi per l'emergenza umanitaria ha deciso di condurre a Linosa i 350 migranti a bordo del barcone partito dalla Libia, il primo dopo lo scoppio della guerra civile: a bordo è stato partorito un bimbo salvato assieme alla madre da un elicottero della Marina militare italiana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS