Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PADOVA - Con una paga di mille euro al mese, ma senza casa, è andato a dormire in una tomba, che ha perfettamente attrezzato per la notte. Protagonista della vicenda è un operaio padovano di 45 anni, che si è trovato come domicilio la cripta di una cappella funeraria all'interno del cimitero di Mellaredo di Paniga.
Quando i carabinieri di Dolo lo hanno scoperto - riportano i quotidiani locali - F.M. stava dormendo tranquillamente nello spazio di circa due metri, tra una parte e l'altra dell'ossario, che aveva allestito con tanto di letto, comodino, candela e libro da leggere.
Tutto è partito dalla segnalazione della proprietaria della cappella funeraria, che andando a deporre un fiore sulla tomba dei suoi cari ha scoperto una vera e propria camera da letto. Superato lo stupore, la donna ha scattato alcune fotografie ed è andata dai carabinieri, che due notti fa hanno fatto scattare il blitz trovando l'uomo che stava dormendo: una volta sveglio, si è giustificato dicendo che con mille euro al mese non è in grado di pagare l'affitto di una casa e che per risparmiare aveva deciso di sistemarsi nella tomba. F.M., che non ha precedenti di alcun genere, è stato denunciato, ma non è escluso che, vista la situazione, la proprietaria della cappella e i suoi familiari ritirino la querela presentata.

SDA-ATS