Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'orsa Daniza non è sopravvissuta alla narcosi che le è stata effettuata nella notte per catturarla, secondo quanto comunica la Provincia di Trento. Si tratta dell'animale che lo scorso 15 agosto, in presenza dei propri cuccioli, aveva aggredito e ferito nei boschi di Pinzolo nel Trentino un cercatore di funghi 38enne.

"In ottemperanza all'ordinanza che prevedeva la cattura dell'orsa Daniza, dopo quasi un mese di monitoraggio intensivo, la scorsa notte si sono create le condizioni per intervenire, in sicurezza, con la telenarcosi", si legge in una nota. "L'intervento della squadra di cattura - prosegue la Provincia - ha consentito di addormentare l'orsa, che tuttavia non è sopravvissuta".

"È stato possibile catturare con la medesima modalità, per poi prontamente liberarlo - aggiunge la Provincia - anche uno dei due cuccioli, che è stato dotato di marca auricolare per assicurarle il costante monitoraggio. A tal fine sul posto è già operativa la squadra d'emergenza".

Daniza era stata introdotta in Trentino nel 2000, nell'ambito del programma Life Ursus. La sua età era di circa 18 anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS