Navigation

Italia, Pil cala del 13% nel secondo trimestre

Il lockdown ha svuotato le piazze e ha messo in difficoltà l'economia. KEYSTONE/EPA ANSA/FABIO MUZZI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2020 - 12:00
(Keystone-ATS)

Nel secondo trimestre del 2020 il prodotto interno lordo (Pil) italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito del 12,8% rispetto al trimestre precedente e del 17,7% nei confronti del secondo trimestre del 2019.

Lo ha indicato l'Istituto nazionale di statistica (Istat).

La stima preliminare della variazione congiunturale del Pil diffusa il 31 luglio 2020 era stata del -12,4% mentre quella tendenziale del -17,3%.

Al di là dell'emergenza Covid, si conferma la lunga striscia di mancata crescita per l'economia della penisola. L'ultimo segno più - un anemico +0,1% - risale infatti al secondo trimestre del 2019 ed è stato seguito da una crescita congiunturale zero nel trimestre successivo e quindi da una serie di andamenti negativi, con -0,2% nell'ultimo trimestre del 2019, e quindi -5,5% nei primi tre mesi del 2020 e poi dal -12,8% comunicato oggi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.