Navigation

Italia: processo Eternit, giudici in camera consiglio

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2013 - 10:03
(Keystone-ATS)

Si sono ritirati in camera di consiglio i giudici della Corte d'appello di Torino che devono pronunciarsi sul maxi processo Eternit. Le ultime battute sono state dedicate alla posizione di Louis De Cartier, barone belga, imputato di disastro e deceduto nei giorni scorsi a 92 anni.

Il difensore, Cesare Zaccone, ha chiesto "l'estinzione del reato" e a lui si è associato il responsabile civile, la società Etex: l'accoglimento della proposta potrebbe azzerare gli indennizzi a numerose parti civili. "Non c'e la prova evidente dell'innocenza di De Cartier - ha replicato Raffaele Guariniello dai banchi dell'accusa - Anzi, è il contrario. Chiediamo di non doversi procedere per 'morte del reo'".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo