Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

C'è un uomo mascherato che la notte si aggira per Torino a caccia di prostitute armato di balestra. Sembra fiction, ma è quanto realmente accaduto la scorsa notte a una prostituta romena di 26 anni: è stata ferita con un colpo di balestra da uno sconosciuto che, col volto travisato, l'ha prima avvicinata poi le ha urlato 'muori!' e le ha scoccato un dardo con una piccola balestra. Poi è fuggito. La donna è riuscita ad estrarre la piccola freccia dal fianco ed è andata in ospedale per farsi medicare. Qui ha fornito questa versione dell'accaduto, su cui la polizia sta indagando.

La donna, come tutte le sere, stava passeggiando in corso Traiano, periferia occidentale della città, quando le si è presentato davanti un uomo. Aveva il volto nascosto da grossi occhiali e un naso finto, "sembrava come in maschera", ha riferito la donna. La prostituta credeva fosse un cliente. Invece lo sconosciuto ha estratto una piccola balestra e le ha tirato da distanza ravvicinata una freccia che l'ha colpita a un fianco, urlando un insulto.

Gli agenti stanno indagando. Non è esclusa l'ipotesi di uno psicolabile, che potrebbe colpire ancora. Ma gli inquirenti vogliono indagare anche tra i conoscenti della donna. Per ora, l'unica certezza è che la freccia che ha ferito la donna è effettivamente una freccia "da balestra".

L'oggetto, un cilindro metallico, è stato sequestrato e inviato alla polizia Scientifica per essere esaminato. Ha procurato alla donna una ferita giudicata guaribile in una decina di giorni. Ora si vuole accertare se quel dardo sia stato realizzato artigianalmente oppure se si tratti di una produzione di serie. Gli investigatori ritengono che la balestra usata sia di piccole dimensioni e di costruzione recente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS