Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I carabinieri italiani vigilano sul documento rientrato dagli USA

Keystone/AP/DOMENICO STINELLIS

(sda-ats)

È stata recuperata la lettera, rubata a Firenze, di Cristoforo Colombo che annunciava la scoperta dell'America. Stampata nel 1493, è di eccezionale pregio storico-archivistico. Si trovava nella biblioteca del Congresso di Washington.

La biblioteca aveva fatto sapere di averla acquistata da una casa d'arte per la cifra, sottostimata, di 400 mila dollari. Secondo gli esperti, il documento vale invece 1 milione. Gli Stati Uniti, informati dai Carabinieri italiani, lo hanno quindi restituito all'Italia.

Secondo quanto è stato precisato oggi in una conferenza stampa, la Biblioteca del Congresso non ha comprato la lettera di Colombo, bensì l'ha ricevuta attraverso una donazione. Il prezioso documento, hanno ricostruito gli investigatori, era stato venduto all'asta negli Usa nel 1992 e acquistato da un privato.

In Italia l'indagine si è aperta nel 2012, partita da una denuncia di furto della Biblioteca Nazionale di Roma. Anche dalla Biblioteca romana, si è scoperto, è stata trafugata una seconda copia della lettera e sostituita da una sofisticatissima riproduzione. Il ritorno del prezioso documento in Italia, hanno convenuto il ministro della Cultura Dario Franceschini e l'ambasciatore Usa in Italia John R. Phillips, è "un fatto simbolico che segna l'amicizia e la totale collaborazione che c'è tra i Paesi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS