Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuova ondata di migranti verso l'Europa e l'Italia: da ieri le navi della Marina Militare e della Guardia Costiera italiana impegnate nella missione Mare Nostrum hanno soccorso sette barconi e hanno salvato complessivamente 1.654 persone partite dalle coste africane.

Il primo intervento, ieri mattina, è stato eseguito da nave Dattilo della Guardia Costiera, che ha preso a bordo 416 migranti che si trovavano su un barcone in difficoltà. Quattro invece le imbarcazioni soccorse tra ieri e oggi da nave Grecale della Marina Militare: un primo intervento, nei confronti di un barcone che aveva una falla ed era alla deriva, ha consentito il salvataggio di 227 persone, tra cui 19 donne e 18 minori.

Successivamente sono state soccorse altre 218 persone (tra cui 29 donne e 39 minori) su un barcone e 84 su un gommone che aveva difficoltà di galleggiamento. L'ultimo intervento, concluso poco fa, ha coinvolto un barcone con a bordo 327 migranti, di cui 13 donne e 25 minori. Sono complessivamente 382, invece, gli immigrati che erano sulle due imbarcazioni soccorse da nave Orione della Marina Militare.

SDA-ATS