Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Polizia di Stato di Roma ha eseguito 18 custodie cautelari in carcere tra Italia e Olanda e 36 perquisizioni a carico dei componenti di una pericolosa organizzazione criminale responsabile di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio internazionale di stupefacenti, detenzione di armi e materie esplosive, lesioni personali, estorsione, ricettazione, riciclaggio e reati finanziari. Tra gli arrestati anche un ex giocatore della Roma.

L'organizzazione criminale operava nel territorio romano di Villa Gordiani fino a Castel Madama mentre l'attività di spaccio si è estesa fino all'Abruzzo e in alcuni quartieri del litorale romano.

L'organizzazione utilizzava automobili di grossa cilindrata non solo per dimostrare il proprio status ma, soprattutto, per "pagare" la droga e per "reclutare" nuovi complici. Le stesse automobili, poi, venivano recuperate dall'organizzazione con vere e proprie modalità estorsive (pestaggi e minacce a mano armata) nell'ambito del recupero dei crediti maturati con clienti insolventi.

Lo stupefacente era invece fornito da narcotrafficanti olandesi, conosciuti dalle polizie dei paesi del Nord Europa per le loro attività criminali in ambito internazionale e per il loro interesse per le automobili di lusso. Nell'operazione sono stati sequestrati tra l'altro oltre 7 kg di sostanze stupefacenti, 6 pistole, un fucile e materiale esplosivo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS