Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Si allungano i tempi per l'emersione di attività detenute all'estero, ma regole e procedure non cambiano: ultima chiamata il 30 aprile. Il nuovo calendario, come chiarisce una circolare dell'Agenzia delle Entrate diffusa oggi, fissa per fine aprile il nuovo appuntamento con il termine ultimo entro cui i soggetti interessati potranno decidere se aderire alla speciale operazione di emersione delle attività finanziarie e patrimoniali esportate o detenute all'estero in violazione della normativa in materia di monitoraggio fiscale.
Fermo restando i presupposti e i dispositivi procedurali in riferimento alla prima finestra utile per l'adesione, i cui termini si sono chiusi il 15 dicembre del 2009, i soggetti interessati potranno ora regolarizzare la propria posizione attraverso il versamento di un'imposta straordinaria sulle attività finanziarie e patrimoniali detenute al 31 dicembre 2008, ed effettuare gli adempimenti richiesti per il rimpatrio o la regolarizzazione nell'arco temporale che va dal 30 dicembre 2009 sino alla data del 30 aprile 2010.
I contribuenti che intendono usufruire dei nuovi termini per far emergere le attività detenute all'estero sono tenuti alla presentazione della dichiarazione riservata ad uno degli intermediari abilitati e a fornire al medesimo intermediario la provvista per il versamento dell'imposta straordinaria.
Se le modalità restano sostanzialmente immutate, è l'imposta straordinaria da applicare per tassare i redditi derivanti dalle attività finanziarie rimpatriate nel corso del nuovo intervallo temporale che varia. L'aliquota sintetica dell'imposta straordinaria dovuta, infatti, sarà pari al 60% del rendimento presunto delle attività rimpatriate o regolarizzate per le operazioni effettuate dal 30 dicembre 2009 al 28 febbraio 2010. Mentre per quelle poste in essere dal 1 marzo al 30 aprile 2010 l'aliquota salirà al 70% del rendimento presunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS