Navigation

Italia: segretaria Bersani indagata per truffa regione Emilia Romagna

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2012 - 14:47
(Keystone-ATS)

Zoia Veronesi, storica segretaria del segretario del Partito democratico (Pd) Pier Luigi Bersani, è indagata alla Procura di Bologna per truffa aggravata ai danni della Regione Emilia-Romagna.

A mettere in moto l'inchiesta fu nel 2010 un esposto del deputato Enzo Raisi (ex Popolo della libertà, ora Futuro e Libertà per l'Italia), in cui si ipotizzava la creazione di un incarico appositamente per lei da parte della Regione per cui lavorava, che le consentisse di continuare a seguire a Roma l'attività del segretario del Pd ed ex presidente della Regione.

La Veronesi, da tempo, non è più dipendente regionale, ma lavora per il Pd.

"Il pubblico ministero - ha spiegato, interpellato dai giornalisti il difensore avv. Paolo Trombetti - ci ha invitato a rendere interrogatorio: cosa che faremo senz'altro perché abbiamo interesse a chiarire che non c'è stata nessuna irregolarità da parte di chiunque, tanto meno della signora Veronesi".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?