Navigation

Italia: sequestrati due kalashnikov con tre statue di Padre Pio

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 luglio 2012 - 10:17
(Keystone-ATS)

Due fucili mitagliatori d'assalto Kalashnikov Jager e numerose cartucce sono stati sequestrati da carabinieri di Ragusa a Comiso. Le armi erano su un caravan in un borsone, assieme a tre statuette di Santo Padre Pio e biancheria di un bambino.

Militari dell'Arma hanno sequestrato i mitragliatori e arrestato un intero gruppo familiare di nove persone di Comiso, cinque uomini e quattro donne, per detenzione e trasporto illegale di armi clandestine da guerra e munizioni. Tre bambini che erano con loro sono stati affidato alla tutela del Tribunale per i minorenni.

I fucili mitragliatori saranno esaminati per stabilire se siano state utilizzate in agguati di mafia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?