ROMA - È in corso un'operazione dei carabinieri in Lombardia e in varie località estere, per l'esecuzione di 22 ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Tribunale di Milano su richiesta della Procura distrettuale antimafia per associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Alcuni indagati sono stati arrestati in Germania, Francia e Svizzera.
L'organizzazione individuata movimentava, secondo gli investigatori, "decine di tonnellate di hashish dal Marocco". La droga veniva trasportata in Spagna a bordo di grosse imbarcazioni a vela e, dopo aver attraversato la Francia nel doppiofondo di camper appositamente predisposti, veniva commercializzata soprattutto sul mercato lombardo.
Il controllo della rete distributiva, affermano i carabinieri, era esercitato con "metodologie tipicamente mafiose da gruppi locali storicamente legati al narcotraffico", ma anche da alcuni skipper incensurati che, per oltre un decennio, sono riusciti a eludere ogni controllo di polizia.
I particolari dell'operazione "Pavone 2" saranno illustrati in una conferenza stampa che si terrà alle 11:00 presso il Comando Provinciale Carabinieri di Milano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.