Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Paura, ma tutti salvi, ieri sera poco prima di mezzanotte in Toscana sull'Intercity 522 Napoli-Sestri Levante: un vagone ha preso fuoco - probabilmente a causa di un guasto elettrico - e il convoglio è stato fatto fermare in aperta campagna a Migliarino Pisano. Non ci sono feriti.

In una nota Trenitalia precisa che "il personale di macchina, accortosi immediatamente di quanto stava succedendo, è prontamente intervenuto facendo scattare i piani di emergenza previsti: ha arrestato la marcia del treno e ha avvisato i Vigili del fuoco e le squadre di emergenza".

Appena fermato il treno il personale di bordo ha fatto scendere i passeggeri mentre il penultimo vagone è andato a fuoco. Alcune decine i passeggeri soccorsi sul posto dai sanitari del 118 per i sintomi di intossicazione. Per spegnere l'incendio hanno lavorato 25 vigili del fuoco, accorsi insieme a polizia e carabinieri.

Che qualcosa non andava dopo la partenza dalla stazione di Pisa, poco prima dello stop forzato dell'Intercity, dice di essersi accorta una passeggera che ha notato il personale del treno correre lungo le carrozze. I viaggiatori, appena visto il fumo, hanno cominciato a spingersi, impauriti, verso la testa del treno e poi, appena il treno si è fermato, si sono precipitati fuori, all'aperto, in cerca di scampo e di aria.

Sembra che il fuoco si sia sprigionato in fondo al vagone dove è posizionato il quadro elettrico. Trenitalia indica che la carrozza "era uscita il giorno precedente dall'officina dopo essere stata sottoposta al ciclo di manutenzione programmata con controlli anche agli impianti elettrici". "Anche le restanti carrozze - prosegue la nota - erano state sottoposte ai controlli manutentivi la settimana precedente".

SDA-ATS