Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Finanzieri in servizio presso la sala arrivi dell'aeroporto di Malpensa (Varese) hanno controllato un cittadino dominicano di 36 anni, residente da oltre due anni in Italia, giunto presso lo scalo con un volo in arrivo da La Romana (Repubblica Dominicana), scoprendo che aveva le scarpe imbottite di cocaina.

Ha dichiarato di esser rientrato in Italia, dove lo attendeva sua moglie, una cittadina italiana di origine dominicana, dopo aver trascorso un periodo di vacanza nel suo Paese. Le sue risposte avevano quasi convinto i finanzieri, ma a tradirlo è stato il fiuto infallibile di Lucas, un cane meticcio specializzato in attività antidroga.

Lucas, infatti, si è sin da subito "interessatO" alle scarpe indossate dal dominicano facendo insospettire i militari, i quali hanno così potuto scoprire l'ingegnoso nascondiglio architettato per eludere i controlli: all'interno di ciascuna scarpa era stato ricavato un apposito doppio fondo, ricucito a regola d'arte e contenente cocaina per oltre un chilogrammo. L'uomo è stato arrestato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS