Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scontri tra forze dell'ordine e manifestanti dell'azienda Alcoa sono avvenuti vicino sul mezzogiorno a Roma, vicino al ministero dello sviluppo economico.

Vi è stato un fitto lancio di mini lamine di alluminio, bottiglie e bombe di carta contro le forze dell'ordine, che hanno risposto manganellando alcuni partecipanti alla manifestazione poi sono iniziati gli scontri veri e propri.

La situazione è molto tesa. Gli operai dopo i lanci di bottiglie e le cariche si sono fermati con le mani alzate e urlano "Vergogna". Tra gli operai ci sarebbe almeno un ferito.

L'esponente del Partito Democratico, Stefano Fassina, è stato aggredito dai lavoratori di Alcoa.

Intanto è iniziato il tavolo al ministero dello Sviluppo economico sulla vertenza. Partecipano esponenti del governo, rappresentanti dell'Alcoa, la Regione Sardegna con il suo governatore Ugo Cappellacci, e rappresentati degli enti locali del Sulcis Iglesiente. Presente pure una folta delegazione sindacale, con circa 30 esponenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS