Navigation

Italiano Simone Moro in Nepal per traversata Everest-Lhotse

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2012 - 11:26
(Keystone-ATS)

Considerata una delle ultime grandi sfide dell'alpinismo moderno, la 'traversata' Everest-Lhotse è l'ultimo progetto di Simone Moro. Lo scalatore bergamasco si trova in Nepal dove sta preparando l'impresa, finora più volte tentata ma mai portata a termine da alcun alpinista.

L'itinerario prevede la salita agli 8848 metri dell'Everest dal versante nepalese, la discesa a colle sud (8000 metri) da dove inizia l'ascensione del Lhotse (8516 metri) seguendo la cresta e infine il rientro a valle dalla via normale sulla parete ovest. Il tutto senza l'uso di ossigeno supplementare e restando ad oltre 8000 metri per tre giorni consecutivi. Con Moro ci saranno anche i due fratelli altoatesini Hans Peter e Helmut Karbon, che vogliono salire fino in vetta all'Everest e girare un film sul nuovo progetto.

"Di questo tentativo - scrive Moro sul suo blog - si parla da circa un trentennio e la storia dell'alpinismo attende ancora che questa pagina di esplorazione ad alta quota venga scritta".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?