Navigation

Jean Ziegler rinuncia a posto di relatore all'ONU

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 marzo 2012 - 16:31
(Keystone-ATS)

Jean Ziegler ha rinunciato a postulare per la carica di relatore dell'ONU su un nuovo ordine mondiale. Il sociologo ginevrino, proposto da Cuba, ha indicato di voler portare a termine il suo mandato quale vicepresidente del Comitato consultivo del Consiglio dei diritti umani, che si conclude a fine anno.

"Ho detto ai cubani che non potevo assumere questo nuovo mandato", ha dichiarato Jean Ziegler all'ats. Secondo un rappresentante di un'organizzazione non governativa (ONG), la versione che circola nei corridoi dell'ONU è diversa: gli Stati Uniti avrebbero espresso la loro opposizione a una candidatura dell'ex consigliere nazionale socialista e quest'ultimo avrebbe desistito.

Jean Ziegler ha precisato di voler finire il lavoro nel comitato consultivo perché due progetti gli stanno particolarmente a cuore: la dichiarazione sui diritti dei contadini e una dichiarazione che definisce il noma - una malattia infettiva che distrugge i tessuti molli e sfigura il viso dei bambini - come una violazione del diritto all'alimentazione. Ziegler era stato relatore dell'ONU sul diritto all'alimentazione dal 2000 al 2008.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?