Navigation

Joseph Deiss radiato dalla Confraternita del Gruyère

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2012 - 11:16
(Keystone-ATS)

L'ex consigliere federale Joseph Deiss è stato radiato dalla Confraternita del Gruyère perché "reo" di non aver preso le distanze quando Emmi ha annunciato l'intenzione di costruire un caseificio per produrre gruyère negli Stati Uniti.

I circa 1500 membri della Confraternita si sono sentiti traditi. "Siano desolati di essere arrivati a questo punto, ma abbiamo giudicato la posizione di Deiss totalmente inadeguata", ha detto all'ats Philippe Bardet, responsabile dell'associazione e direttore dell'Interprofessione Gruyère, confermando notizie di stampa.

L'ex consigliere federale era diventato membro d'onore nel 1991, quando era presidente del Gran Consiglio friburghese. Nel 2006, dopo la partenza dal Consiglio federale, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di Emmi. Quando l'azienda ha annunciato l'intenzione di produrre gruyère negli USA - un progetto abbandonato a causa delle aspre critiche che ha suscitato - Deiss non si è distanziato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?