Navigation

JP Morgan sopprime circa 140 impieghi in Svizzera

JP Morgan, via 140 impieghi dalla Svizzera KEYSTONE/AP/BEBETO MATTHEWS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 marzo 2020 - 11:22
(Keystone-ATS)

JP Morgan intende trasferire un massimo di 140 impieghi dalla Svizzera all'estero, in altri luoghi strategici per la società. Lo ha indicato oggi all'agenzia Awp Jason Lobo, portavoce dell'azienda, confermando voci in questo senso diffuse sul portale Finews.

"Non ci aspettiamo 140 licenziamenti", ha precisato l'addetto stampa. Le modifiche riguardano esclusivamente le attività di private banking dell'istituto in Svizzera.

"Alcuni dipendenti troveranno opportunità in altri uffici, mentre altri tagli di posti di lavoro saranno assorbiti dalle fluttuazioni naturali e dai pensionamenti", ha detto Lobo. È in fase di elaborazione un piano sociale e i dipendenti vengono consultati in merito, ha aggiunto.

La Svizzera resta un importante mercato per JP Morgan. I cambiamenti non devono pesare sui clienti e sugli obiettivi di crescita, ha concluso. L'istituto americano dà lavoro a 1000 persone in Svizzera nelle sue sedi di Ginevra e Zurigo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.