Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità del Giura hanno deciso di introdurre una nuova denominazione di origine controllata (DOC) - AOC Jura - per i vini prodotti nel cantone.

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

La viticoltura si sviluppa in modo constante dagli anni Ottanta nel Giura, al punto da indurre le autorità cantonali ad istituire una nuova denominazione di origine controllata (DOC) - AOC Jura - per i vini prodotti nel cantone.

Attualmente, nel Giura sono coltivati a vigna circa 15 ettari. I viticoltori locali - una mezza dozzina - coltivano varietà tradizionali quali il Pinot noir o il Pinot gris, ma pure vitigni più recenti, quali il Cabernet Jura.

La nuova denominazione figurerà sulle bottiglie della prossima vendemmia, a condizione tuttavia che i vini in questione contengano almeno il 90% di succo d'uva giurassiano, precisano oggi in una nota le autorità cantonali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS