Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

DELÉMONT - Il governo giurassiano è "attualmente" contrario alla creazione di un "supercantone" composto dallo stesso Giura, dal Giura bernese e da Neuchâtel. Il futuro dell'intera regione - ha riaffermato oggi - dipende in primo luogo dalla risoluzione della "Questione giurassiana", con la creazione di un nuovo cantone formato dal Giura e dal Giura bernese.
Nel suo rapporto sulla "ricostituzione dell'unità del Giura", pubblicato oggi, Delémont auspica l'organizzazione nel Giura e nel Giura bernese di un voto popolare sulla questione. Il governo giurassiano ha l'intenzione di negoziare con l'esecutivo bernese lo svolgimento dello scrutinio, "che dovrebbe svolgersi entro tempi ragionevoli", ha rilevato la ministro Elisabeth Baume-Schneider.
Per il governo giurassiano, il progetto di "supercantone dell'Arco giurassiano" non tiene assolutamente conto del contesto storico ed è portato avanti da persone "che ragionano più in termini di sistemazione del territorio che in base a considerazioni politiche".
"Non è per nulla certo che il Giura trarrebbe vantaggi" dalla sua integrazione in un "supercantone", sottolinea il governo giurassiano. Delémont non intende peraltro "sprecare" la propria sovranità cantonale "in un contesto in cui la scomparsa di un cantone indebolirebbe la posizione della Svizzera romanda nel suo insieme".

SDA-ATS