Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo giurassiano propone di fissare il salario minimo a 19,25 franchi l'ora, pari a 3'500 franchi mensile per un orario settimanale di 42 ore. La cifra è contenuta nel progetto di legge elaborato dopo l'accettazione in votazione popolare dell'iniziativa "Un Giura con salari decenti", nel 2013.

"Presto non dovrebbero più esserci salari indecenti nel nostro cantone", ha detto il ministro dell'economia Michel Probst. Il salario di 19,25 franchi l'ora corrisponde alla somma necessaria per vivere secondo la legislazione sulle prestazioni complementari AVS e AI. Il parlamento discuterà del dossier prima delle fine dell'anno. La legge dovrà essere adottata al più tardi nel marzo 2015.

Neuchâtel è stato il primo cantone svizzero a fissare un salario minimo accettato in votazione popolare nel 2011. In maggio il Gran Consiglio ha fissato la retribuzione oraria a 20 franchi. La legge entrerà in vigore nel gennaio 2015. In Ticino, un'iniziativa simile, lanciata dai Verdi, ha raccolto 11'585 firme.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS