Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Non ho sentito cosa ha detto, l'ho solo letto. Queste cose non le prendo neanche in considerazione. Il fatto che due vicepremier italiani si esprimano in modo estremamente sboccato sulla Ue fa capire tante cose". Lo afferma Jean-Claude Juncker.

Il presidente della Commissione europea rispondeva - in un'intervista al quotidiano austriaco Der Standard - alle parole di Matteo Salvini che aveva detto di voler parlare solo con "persone sobrie".

"Che il vicecancelliere austriaco (Heinz-Christian) Strache ora dica di essere amico di Salvini mi sorprende, ma non troppo. Non possiamo scegliere i parenti, gli amici invece sì".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS