Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Kaba, specialista zurighese attivo nei sistemi di sicurezza, e il concorrente tedesco Dorma uniranno le attività. Lo hanno indicato oggi le due società.

La nuova entità, forte di un fatturato annuo di oltre 2 miliardi di franchi e di una presenza in oltre 50 paesi, dovrebbe situarsi nella "top 3" a livello mondiale.

L'accordo in vista della fusione è stato firmato ieri sera, ha precisato Kaba, che deterrà una partecipazione del 52,5%. L'operazione dovrebbe permettere sinergie per 60-70 milioni di franchi all'anno. Il nuovo gruppo Dorma+Kaba Holding avrà la sua sede principale a Rümlang (ZH) e il presidente della direzione designato sarà l'attuale CEO dell'azienda zurighese, Riet Cadonau.

Il futuro direttore finanziario sarà Bernd Brinker, attuale capo delle finanze presso Dorma. Da parte sua, l'attuale presidente del consiglio di amministrazione di Kaba, Ulrich Graf, assumerà questa carica anche in seno al nuovo organo di controllo comune.

L'alleanza prevista costituisce "un tappa chiave nella storia di due imprese molto solide", ha dichiarato Cadonau in una conferenza stampa a Zurigo. La nuova entità, che sarà quotata alla Borsa svizzera, svolgerà un ruolo attivo sul mercato fortemente frammentato dei sistemi di sicurezza.

Dorma+Kaba ha realizzato nell'esercizio fiscale 2013/2014, chiusosi in giugno, un giro d'affari pro forma di 2,24 miliardi di franchi. Il risultato operativo lordo EBITDA ammonta a 303 milioni di franchi, per un margine corrispondente del 13,5%.

Il know-how dei due gruppi, i loro prodotti e i canali di distribuzione si completano. "Dorma e Kaba sono i partner ideali in tutti questi aspetti", ha sottolineato ancora Cadonau. Il progetto dovrà creare un potenziale aggiuntivo di crescita durevole e redditizio.

A suo avviso, l'azienda svizzera approfitterà inoltre della presenza più forte del partner tedesco all'estero. In particolare, beneficerà del solido posizionamento di Dorma in Asia.

In tal modo, Dorma+Kaba punta nei prossimi quattro anni a una crescita annua del 6-7% in valute locali, una percentuale superiore a quella delle due aziende oggi separate. Una volta raggiunto il suo pieno potenziale, nel 2019, l'impresa conta di realizzare un margine EBITDA del 18%, ha precisato Brinker.

La finalizzazione della fusione è prevista nel terzo trimestre di quest'anno, previo accordo delle autorità. Gli azionisti si pronunceranno durante l'assemblea straordinaria del prossimo 22 maggio. In quest'occasione si vedranno proporre un dividendo speciale di 50 franchi per azione.

Kaba, attiva da oltre 150 anni nel settore delle chiavi e delle serrature, ha attualmente in organico 9'000 persone nel mondo, mentre Dorma impiega circa 7'200 persone. Riunite, le due società saranno presenti in 53 Paesi con oltre 16'000 dipendenti. Stando a Brinker nei prossimi quattro anni sarà soppresso circa il 5% degli impieghi, ma in maniera socialmente responsabile. Tutti i siti saranno sottoposti a esame.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS