Brett Kavanaugh ha salvato la sua nomina alla Corte Suprema seguendo il consiglio del consigliere legale della Casa Bianca, Donald McGahn.

Quando tutto sembrava perso poco dopo la testimonianza di Christine Ford in Senato, McGahn - riporta il New York Times - si è chiuso in una stanza con Kavanaugh e sua moglie. Al giudice ha consigliato di mostrare la sua rabbia e la sua indignazione sulle accuse mosse nei suoi confronti da Ford.

Kavanaugh non si è lasciato ripetere due volte il suggerimento: davanti ai senatori ha spiegato con forza e rabbia le sue ragioni, esponendosi alle critiche dei democratici secondo i quali si è spinto troppo oltre. Ma Kavanaugh è riuscito così a convincere i repubblicani, motivandoli a combattere per lui. E così è stato: la battaglia di 90 giorno per la sua conferma si è chiusa con una vittoria.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.