Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - L'ex presidente del Kirghizistan, Askar Akayev, deposto nel 2005 da proteste popolari, ha chiesto al presidente attuale, Kurmanbek Bakiev, di dimettersi, mentre nella piccola repubblica centroasiatica ex sovietica infuriano violenti disordini.
"La soluzione migliore per il popolo kirghiso - ha dichiarato Akayev alla radio russa Eco di Mosca - sarebbero le dimissioni di Bakiev, che quando lui lasciò il Paese e riparò in Russia era a capo dell'opposizione.

SDA-ATS