Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Il governo kirghizo ad interim nominato dall'opposizione si è detto pronto a colloqui con il presidente deposto Kurmanbek Bakiev.
"I nostri rappresentanti sono lì con Bakiev, lui stesso dovrebbe dire dove e in che formato (dovrebbero cominciare i colloqui, ndr)", ha dichiarato Azimbek Beknazarov, il vicepremier incaricato della sicurezza, come riferisce l'agenzia Itar-Tass.
Bakiev, parlando con i giornalisti, aveva invitato la premier Rosa Otumbaieva a recarsi nella regione meridionale di Jalalabad per un negoziato, ammonendola che fallirà se tenterà di usare la forza per arrestarlo.
Stamani il governo ad interim aveva indicato che invierà le forze dell'ordine a Jalalabad per arrestare Bakiev se quest'ultimo non si arrenderà la fine della giornata di oggi.

SDA-ATS