Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BISHKEK - La capo del governo provvisorio del Kirghizistan, Roza Otunbayeva, ha detto di star prendendo in considerazione di far arrestare il presidente fuggitivo, Kurmanbek Bakiev, per incriminarlo della morte di 81 persone uccise durante gli scontri del 7-8 aprile a Bishkek.
Parlando in un'intervista alla Reuters, Otunbayeva ha detto che il governo a interim non userà la forza per far arrestare Bakiev, ma di non garantire la sua incolumità da coloro che vogliono vendetta. "Non siamo a favore dell'uso della forza anche se il mandato di arresto per lui e i suoi complici è già stato emesso", ha detto. "A essere onesti, non possiamo fermare coloro che sono pronti a precipitarsi lì (al nascondiglio di Bakiev, ndr) con i fucili", ha aggiunto Roza Otunbayeva.
"Ciò che ha fatto esige un processo serio", ha detto ancora la ex leader dell'opposizione.

SDA-ATS