Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - E' salito a 14 morti e 148 feriti il bilancio degli scontri interetnici tra kirghizi e uzbeki avvenuti nella notte e all'alba di oggi a Osh, capoluogo regionale a sud del Kirghizistan.
Lo ha detto un portavoce del ministero della sanità all'agenzia russa Interfax. Le autorità hanno ordinato un coprifuoco nella regione, dove in passato erano avvenuti duri scontri anche fra i sostenitori del'ex presidente Kurmanbek Bakyev - rifugiatosi da tempo in Bielorussia - e i fautori del nuovo corso.
Il presidente cinese Hu Jintao ha fatto appello alla calma. Hu si trova nella capitale uzbeka Tashkent, per un vertice dell'Organizzazione di cooperazione di Shanghai (Ocs) cui partecipa anche il presidente russo Dmitri Medvedev.

SDA-ATS