Navigation

Kirghizistan: si è dimesso il presidente Jeenbekov

Il dimissionario Sooronbay Jeenbekov KEYSTONE/EPA/OMER MESSINGER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2020 - 11:45
(Keystone-ATS)

Il presidente del Kirghizistan Sooronbay Jeenbekov ha rassegnato le dimissioni. Lo ha dichiarato il servizio stampa presidenziale, ripreso dalla Tass.

"Non mi aggrappo al potere. Non voglio entrare nella storia del Kirghizistan come un presidente che ha versato sangue e sparato sui suoi stessi cittadini. Per questo motivo, ho preso la decisione di dimettermi", ha detto il presidente in una nota.

Il Kirghizistan dovrebbe tenere le nuove elezioni presidenziali entro tre mesi dalle dimissioni di Sooronbai Jeenbekov. Lo ha detto Atyr Abdrakhmatova, membro della Commissione Centrale per le Elezioni del Kirghizistan (CEC). "A seguito delle dimissioni del presidente Jeenbekov, la CEC programmerà una nuova elezione, che si terrà entro tre mesi", ha dichiarato Abdrakhmatova a Interfax.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.