Navigation

Kloten: mega-puck in rotatoria è illegale per cantone, proteste

Prima o poi le strade degli appassionati di hockey e dei funzionari cantonali si incontrano. sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 ottobre 2019 - 17:43
(Keystone-ATS)

Pubblicità o passione sportiva? Sta suscitando vivaci reazioni a Kloten (ZH) la decisione dell'autorità cantonale di imporre la rimozione, dal centro di una rotatoria stradale, di un grande disco con il logo della squadra di hockey della locale cittadina.

L'enorme puck - realizzato a sua volta con 7700 dischi neri - era stato posto nel 2014 in occasione degli 80 anni del sodalizio, riferisce il Tages-Anzeiger nell'edizione odierna. Illegalmente, ha ora stabilito il dipartimento costruzione, perché l'EHC Kloten è a scopo di lucro: il contratto quinquennale esistente, scaduto a fine settembre, non è quindi stato rinnovato.

Molti cittadini però non ci stanno e hanno fatto sentire la loro protesta: si parla di "scandalo", nonché di una grande perdita per il comune e per la squadra, che pur giocando in B ha una rilevanza nazionale e gode di ottima nomea, in particolare per l'impegno nei confronti dei giovani. "È una questione molto emotiva per i nostri abitanti", ha spiegato al giornale il sindaco Rene Huber (UDC).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.