Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I circhi Knie e Royal tengono i loro animali selvatici nel rispetto della legge: lo rileva la Protezione svizzera degli animali (PSA), che si dice però scontenta delle eccezioni legali che vengono accordate proprio ai circhi.

L'azienda famigliare Knie utilizza lo spazio disponibile in modo ottimale e rinuncia a presentare animali se il posto a disposizione non lo permette, scrive l'organizzazione in un comunicato odierno. Il circo Royal ha fatto progressi rispetto allo scorso anno, ma certi animali, quali i lama, sono ancora rinchiusi in spazi non sufficienti, che non rispettano le disposizioni di legge.

Sovente quindi questo circo chiede deroghe all'ordinanza sulla protezione degli animali, che vengono concesse dall'inizio di quest'anno. Sul nuovo testo PSA scaglia i suoi strali. Esso infatti accorda il diritto di chiedere eccezioni qualora la località dove il circo si installa non sia in grado di offrire condizioni ideali. L'associazione chiede ai comuni di rispettare la legislazione e ai circhi di adeguarsi coerentemente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS