Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PRISTINA - È stata del 48,9% l'affluenza alle urne nelle elezioni legislative ripetute ieri in Kosovo in cinque municipalità dove nel voto del 12 dicembre scorso si erano registrati brogli e irregolarità. Lo ha reso noto oggi a Pristina la commissione elettorale.
A Decani, è stato precisato, si è recato a votare il 34,59%, il 53,31% a Lipljan, il 36,36% a Malisevo, il 58,68% a Drenas e il 60% a Skenderaj. In questi due ultimi Comuni, roccaforti politiche del premier kosovaro Hashom Thaci, il 12 dicembre scorso si era avuta una affluenza elevatissima, superiore al 90%, risultato di evidenti brogli denunciati dagli osservatori europei e dai partiti di opposizione.
Secondo i primi dati non ancora ufficiali, nel voto ripetuto di ieri si sarebbe affermato nuovamente il Partito democratico del Kosovo (Pdk) del premier Thaci, come avvenuto il 12 dicembre. Al Pdk era andato il mese scorso il 33,5% dei voti, rispetto al 23,6% ottenuto dalla Lega democratica del Kosovo (Ldk), il principale partito di opposizione guidato dal sindaco di Pristina Isa Mustafa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS