Navigation

Kosovo: accordo; Thaci, non ideale ma il massimo possibile

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 febbraio 2012 - 17:50
(Keystone-ATS)

Il premier kosovaro, Hashim Thaci, ha commentato positivamente l'accordo di oggi a Bruxelles fra le delegazioni di Belgrado e Pristina, sottolineando che - "pur non essendo ideale, l'intesa è il massimo che si poteva ottenere nelle attuali condizioni".

"Si tratta di una decisione importante sul futuro del Kosovo. Una decisione sull'integrazione e non sull'isolamento del Kosovo", ha detto Thaci in una conferenza stampa a Pristina. D'ora in poi, ha aggiunto, il Kosovo potrà finalmente parlare per se stesso senza alcuna intermediazione. "Da oggi l'Unmik (missione dell'Onu in Kosovo, ndr) verrà messa da parte quando si tratterà del Kosovo", ha affermato il premier, secondo il quale peraltro quella raggiunta a Bruxelles è una "formula temporanea".

L'accordo, ha detto, è destinato a favorire il processo di liberalizzazione dei visti, a ripristinare i rapporti commerciali tra Kosovo e Unione europea e ad avviare una fase di stabilizzazione e riavvicinamento fra i Paesi della regione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?