Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle municipali di ieri in Kosovo dieci sindaci sono stati eletti direttamente già al primo turno, mentre in altri 24 Comuni vi sarà un turno di ballottaggio il primo dicembre prossimo fra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti ieri.

La commissione elettorale, che ha diffuso stamane i primi risultati ancora provvisori, non ha tuttavia fornito alcun dato per le municipalità serbe del nord, dove ieri si sono registrati gravi incidenti e disordini causati da gruppi di estremisti e nazionalisti serbi ostili al voto che nel pomeriggio, un paio d'ore prima della chiusura della consultazione, hanno attaccato alcuni seggi elettorali a Kosovska Mitrovica e Zvecan, picchiando i presenti e distruggendo le urne.

Stando ai dati relativi allo spoglio del 90% delle schede, sono risultati eletti al primo turno i sindaci di Decani, Glogovac, Stimlje, Kosovo Polje, Istok, Kacanik, Podujevo, Djeneral Jankovic, Mamus, Srbica.

Si andrà al ballottaggio invece nella capitale Pristina, Djakova, Prizren, Pec, Gjilan, Malisheve, Suva Reka, Rahovec, Strpce, Klokot, Partes e altri Comuni.

A Pristina la sfida sarà fra l'attuale sindaco Isa Mustafa, candidato della Lega democratica del Kosovo (Ldk), e il rappresentante del movimento nazionalista 'Autodeterminazione' Shpend Ahmeti. In generale, si è registrato un incremento di consensi per la Ldk e un calo invece del Partito democratico del Kosovo (Pdk) del premier Hashim Thaci.

L'affluenza alle urne, sempre secondo i dati provvisori, è stata del 45,79%.La commissione annuncerà dati più aggiornati nel pomeriggio di oggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS