Navigation

Kosovo: pietre contro auto funzionari serbi, Belgrado protesta

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 aprile 2012 - 07:24
(Keystone-ATS)

Due auto con a bordo funzionari serbi, impegnati in contatti con esponenti kosovari, sono state prese a sassate ieri pomeriggio nel centro di Pristina.

La polizia locale, nel darne notizia, ha detto che due persone sono state arrestate, una delle quali è stata poco dopo rilasciata. Ai membri della delegazione serba è stata offerta assistenza medica, che è stata però rifiutata dal momento che nell'incidente non si sono registrati feriti. I serbi erano a Pristina per incontrare responsabili kosovari con i quali fare il punto sull'attuazione degli accordi raggiunti nel dialogo con Belgrado.

Una ferma protesta è stata inoltrata dal premier serbo, Mirko Cvetkovic, al capo della diplomazia Ue Catherine Ashton, e ai responsabili di Unmik (missione Onu) Farid Zarif e di Eulex (missione europea) Xavier de Marnhac, chiedendo una inchiesta immediata e una adeguata punizione per i responsabili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?