Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BELGRADO - Le autorità del Kosovo hanno nuovamente tagliato oggi i collegamenti nella rete serba di telefonia mobile nel paese, provocando la pronta reazione di Belgrado, che vede in tale azione un cattivo segnale in vista del dialogo con Pristina annunciato per le prossime settimane.
Già lo scorso aprile decine di migliaia di serbi del Kosovo erano rimasti privi dei collegamenti di telefonia mobile per la messa fuori uso dei ripetitori serbi, ritenuti fuorilegge.
L'azione odierna - hanno riferito i media a Belgrado - ha lasciato senza collegamenti non solo i privati ma anche gli ospedali e le altre strutture di pronto intervento nelle zone a maggioranza di popolazione serba e nelle enclavi serbe.
Il ministro serbo per le questioni del Kosovo, Goran Bogdanovic, ha aspramente criticato l'iniziativa delle autorità kosovare, che dimostra a suo avviso la scarsa volontà effettiva di Pristina di avviare un dialogo reale e costruttivo con Belgrado.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS