Tutte le notizie in breve

Il presidente del Kosovo Hashim Thaci.

KEYSTONE/EPA/VALDRIN XHEMAJ

(sda-ats)

Il presidente kosovaro Hashim Thaci ha accusato Belgrado di armare i serbi nel nord del Kosovo nell'ambito di un piano che mira alla sua divisione.

In una intervista al servizio in albanese dell'emittente Deutsche Welle, Thaci ha detto che le autorità di Pristina sono in possesso di informazioni secondo cui nel cosiddetto 'treno russo' o 'treno della discordia' partito nei giorni scorsi da Belgrado e diretto nel nord del Kosovo vi erano armi e militanti di formazioni paramilitari il cui obiettivo era entrare in Kosovo e destabilizzare la situazione.

"Sappiamo al tempo stesso di un piano serbo per la divisione del Kosovo, e sappiamo che Belgrado arma i serbi nel nord del Kosovo" - ha detto Thaci nell'intervista. E ci sono prove, ha aggiunto, che in tutto ciò la Serbia segue il modello usato dalla Russia in Ucraina.

"Inviano civili ma anche uomini in uniforme al nord e armano i serbi con armi da fuoco e di altro genere, in modo che possano essere pronti a difendersi da presunti attacchi albanesi". Thaci ha quindi fatto appello ai serbi del Kosovo a non cadere vittime della politica nazionalista di Belgrado, "che già in passato ha arrecato grande danno ai serbi".

"Invece degli appelli della Serbia alla guerra io invito i serbi del Kosovo alla pace e al dialogo. Al posto degli appelli alle divisioni etniche e territoriali o li invito all'integrazione in Nato e Ue", ha concluso il presidente Thaci.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve