Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle elezioni politiche anticipate di ieri in Kosovo, a scrutinio quasi ultimato si conferma il successo del Partito democratico del Kosovo (Pdk) del premier Hashim Thaci. Come ha riferito stamane la commissione elettorale, dopo lo spoglio di quasi il 96% delle schede al Pdk va il 31,24% dei voti, rispetto al 26,11% ottenuto dalla Lega democratica del Kosovo (Ldk) del leader dell'opposizione Isa Mustafa

Al terzo posto il movimento nazionalista 'Autodeterminazione' di Albin Kurti con il 13,73%, seguito dall'Alleanza per il futuro del Kosovo (Aak) di Ramush Haradinaj con il 9,63% e dal nuovo partito Iniziativa per il Kosovo di Fatmir Limaj al 5,36%, appena sopra lo sbarramento per entrare in parlamento.

La lista 'Srpska' della minoranza serba ha ottenuto il 2,91%, ma in base alla legge ai serbi spettano comunque dieci rappresentanti in parlamento.

L'affluenza è stata del 43,2%, in calo rispetto al 46%% delle precedenti politiche del 2010. Buona l'affluenza alle urne dei serbi, che hanno risposto positivamente agli appelli del governo di Belgrado. Su circa 120 mila di aventi diritto a votare sono stati in 53 mila, 15 mila dei quali nella parte nord del Kosovo, roccaforte della popolazione serba.

SDA-ATS