Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Le hanno tagliato il corno e l'hanno lasciata dissanguare. E' morta cosi', a nove anni, l'ultima femmina di rinoceronte bianco del Kruger Park, riserva naturale tra le piu' famose vicino a Johannesburg, in Sudafrica.
I bracconieri le hanno sparato proiettili sedativi per renderla inoffensiva e hanno utilizzato un elicottero per trascinarla in una vicina fattoria, racconta l'Observer online, ricordando che sono gia' 136 i rinoceronti uccisi quest'anno a causa del loro pregiatissimo corno contro i 129 dell'anno scorso. Il livello e' di guardia e le preoccupazioni crescono per la sopravvivenza della specie.
''Abbiamo a che fare con criminali ben organizzati'', ha commentato Wanda Mkutshulwa, uno dei portavoce dei Parchi nazionali sudafricani, sottolineando la necessita' di dotare la polizia di migliori equipaggiamenti per far fronte all'emergenza.
Il bracconaggio e' molto diffuso nei 1.500 ettari del Kruger Park e solo nell'ultima settimana sono stati arrestati cinque bracconieri, quattro dei quali catturati con due corni di rinoceronte insanguinati, mitragliatori AK-47, fucili e un'ascia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS