Navigation

Kudelski torna nelle cifre nere, utile di 51,1 milioni nel 2009

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2010 - 08:11
(Keystone-ATS)

CHESEAUX VD - Il gruppo vodese Kudelski, specializzato nei sistemi di criptaggio, ha realizzato lo scorso anno un utile netto di 51,1 milioni di franchi, dopo una perdita di 7 milioni nel 2008. Il risultato operativo è addirittura triplicato, a 73,3 milioni di franchi (+296,5%). Il giro d'affari è progredito del 2,3% (+4,7% a tassi di cambio costanti) a 1,061 miliardi, afferma la società in una nota diffusa oggi.
Il consiglio d'amministrazione propone il versamento di dividendo doppio rispetto a quello precedente, di 30 centesimi per azione al portatore e di 3 centesimi per titolo nominativo.
Il gruppo di Cheseaux si mostra fiducioso per l'esercizio 2010, in particolare grazie al segmento TV digitale, la cui forte dinamica dovrebbe proseguire. Globalmente Kudelski punta a un fatturato compreso tra 1,10 e 1,14 miliardi di franchi e un utile operativo tra 105 e 120 milioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.