Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sette persone sono state condannate a morte in Kuwait per l'attacco kamikaze di giugno contro una moschea sciita, nel quale erano morte 27 persone e 200 erano rimaste ferite. L'attacco era stato rivendicato dall'Isis.

Lo riferisce l'agenzia Kuna citata da al Arabiya, aggiungendo che altri 8 imputati sono stati condannati a pene detentive tra i 2 e i 15 anni.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS